Ulteriori sanzioni contro la Russia Immagine

Ulteriori sanzioni contro la Russia

Dopo sette pacchetti di sanzioni introdotti dal governo contro la Russia, il 6 ottobre 2022 è stato introdotto anche un ottavo pacchetto di sanzioni. Queste sanzioni si aggiungono alle misure imposte alla Russia nel 2014 per l'annessione della Crimea e la mancata attuazione degli accordi di Minsk. Le misure si concentrano su sanzioni economiche e misure diplomatiche. Le nuove sanzioni mirano a riconoscere le aree non governative degli oblast di Donetsk e Luhansk in Ucraina e a inviare forze russe in quelle aree. In questo blog puoi leggere quali sanzioni sono state aggiunte e cosa significa sia per la Russia che per l'UE.

Precedenti sanzioni per settore

Elenco sanzioni

L'UE ha imposto restrizioni a determinati individui, società e organizzazioni. La lista, delle restrizioni è stato ampliato più volte, quindi è consigliabile consultarlo prima di fare affari con un'entità russa.

Prodotti alimentari (agroalimentari)

Sul fronte agroalimentare, c'è un divieto di importazione di frutti di mare e alcolici dalla Russia e un divieto di esportazione di vari prodotti vegetali ornamentali. Questi includono bulbi, tuberi, rose, rododendri e azalee.

Difesa

Vi è un divieto di importazione ed esportazione di armi e prodotti correlati che forniscono servizi e supporto. Inoltre, vige il divieto di vendita, fornitura, trasferimento ed esportazione di armi da fuoco civili, loro parti essenziali e munizioni, veicoli e attrezzature militari, attrezzature paramilitari e pezzi di ricambio. Vieta inoltre la fornitura di determinati prodotti, tecnologie, supporto tecnico e intermediazione relativi a prodotti che possono essere utilizzati per il "doppio uso". Il duplice uso significa che le merci possono essere impiegate per un uso normale ma anche per uso militare.

Settore energetico

Il settore energetico comprende le attività che coinvolgono l'esplorazione, la produzione, la distribuzione in Russia o l'estrazione di petrolio, gas naturale o combustibili fossili solidi. Ma anche produzione o distribuzione in Russia o prodotti da combustibili solidi, prodotti petroliferi raffinati o gas. E anche costruzione e costruzione di strutture o installazione di apparecchiature per, o fornitura di servizi, apparecchiature o tecnologie per attività relative alla generazione di energia o alla produzione di elettricità.

È vietato fare nuovi investimenti nell'intero settore energetico russo. Inoltre, esistono restrizioni di vasta portata all'esportazione di attrezzature, tecnologia e servizi in tutto il settore energetico. C'è anche un divieto di esportazione su alcune attrezzature, tecnologie e servizi per le tecnologie di raffinazione del petrolio, l'esplorazione e la produzione di petrolio in acque profonde, l'esplorazione e la produzione di petrolio nell'Artico e i progetti di petrolio di scisto in Russia. Infine, ci sarà il divieto di acquisto, importazione e trasferimento di petrolio greggio e prodotti petroliferi raffinati dalla Russia.

Settore finanziario

È vietato fornire prestiti, contabilità, consulenza fiscale, consulenza e prodotti di investimento al governo russo, alla Banca centrale e a persone/entità correlate. Inoltre, nessun servizio può essere fornito da società fiduciarie a questo gruppo. Inoltre, non sono più autorizzati a negoziare titoli e diverse banche sono state tagliate fuori dal sistema di pagamento internazionale SWIFT.

Industria e materie prime

Un divieto di importazione si applica a cemento, fertilizzanti, combustibili fossili, carburante per aerei e carbone. Le grandi aziende del settore dei macchinari devono ottemperare a sanzioni aggiuntive. Inoltre, alcuni macchinari non possono essere trasportati in Russia.

Trasporti

Ricambi e riparazioni aeronautiche, relativi servizi finanziari e beni aggiuntivi utilizzati nel settore aeronautico. Anche lo spazio aereo dell'UE è chiuso agli aerei russi. Sono previste sanzioni anche contro le grandi aziende del settore aeronautico. Inoltre, è vietato il trasporto su strada per le compagnie di trasporto russe e bielorusse. Ci sono alcune eccezioni, anche per i prodotti medici, agricoli e alimentari e per gli aiuti umanitari. Inoltre, alle navi battenti bandiera russa viene negato l'accesso ai porti dell'UE. Ci sono anche sanzioni contro le grandi aziende del settore cantieristico russo.

Media

Diverse società non sono più autorizzate a trasmettere nell'UE per contrastare la propaganda e le notizie false.

Servizi alle imprese

La prestazione di servizi alle imprese non è consentita quando si tratta di servizi di contabilità, revisione contabile, consulenza fiscale, pubbliche relazioni, consulenza, servizi cloud e consulenza gestionale.

Arte, cultura e beni di lusso

Relativamente a questo settore vengono congelate le merci appartenenti a persone in lista sanzionatoria. Sono vietate anche le transazioni e le esportazioni di beni di lusso a persone, aziende e organizzazioni in Russia o per l'uso in Russia.

Nuove misure dal 6 ottobre 2022

Le nuove merci sono state inserite nell'elenco di importazione ed esportazione. È stato inoltre imposto un tetto al trasporto marittimo di petrolio russo per i paesi terzi. Sono state inoltre imposte ulteriori restrizioni al commercio e ai servizi della Russia.

Estensione del divieto di importazione ed esportazione

Diventerà illegale importare prodotti siderurgici, pasta di legno, carta, plastica, elementi per l'industria della gioielleria, cosmetici e sigarette. Questi beni verranno aggiunti all'elenco esistente come estensioni. Anche il trasporto di merci aggiuntive utilizzate nel settore dell'aviazione sarà limitato. Inoltre, il divieto di esportazione è stato esteso per gli articoli che possono essere utilizzati per il duplice uso. Ciò ha lo scopo di limitare il rafforzamento militare e tecnologico della Russia e lo sviluppo del suo settore della difesa e della sicurezza. L'elenco ora include alcuni componenti elettronici, sostanze chimiche aggiuntive e beni che possono essere utilizzati per la pena capitale, la tortura o altri trattamenti crudeli, disumani o degradanti.

Trasporto marittimo russo

Anche il registro marittimo russo sarà bandito dalle transazioni. Le nuove sanzioni vietano il commercio via mare verso paesi terzi di petrolio greggio (a partire da dicembre 2022) e prodotti petroliferi (a partire da febbraio 2023) originari o esportati dalla Russia. Anche l'assistenza tecnica, il finanziamento di servizi di intermediazione e l'assistenza finanziaria potrebbero non essere forniti. Tuttavia, tali trasporti e servizi possono essere forniti quando petrolio o prodotti petroliferi vengono acquistati a un prezzo massimo predeterminato o inferiore. Questa sanzione non è ancora in vigore, ma la base giuridica è già in atto. Entrerà in vigore solo quando verrà fissato un tetto massimo di prezzo a livello europeo.

Consulenza legale

Ora è vietato fornire servizi di consulenza legale alla Russia. Tuttavia, la rappresentanza, la consulenza sulla preparazione di documenti o la verifica di documenti nel contesto della rappresentanza legale non rientrano nella consulenza legale. Ciò risulta dalla spiegazione sui servizi di consulenza legale del nuovo pacchetto sanzioni. Non sono considerate consulenza legale anche le cause o i procedimenti dinanzi ad organi amministrativi, tribunali o altri tribunali ufficiali debitamente costituiti, o in procedimenti arbitrali o di mediazione. Il 6 ottobre 2022 l'Ordine degli avvocati olandese ha indicato che stava ancora valutando le conseguenze per la professione legale dell'entrata in vigore di tale sanzione. Per il momento, si consiglia di consultare il Decano dell'Ordine degli Avvocati Olandese quando si desidera assistere/consigliare un cliente russo.

Architecnici e ingegneri

I servizi di architettura e ingegneria includono servizi di pianificazione urbana e architettura del paesaggio e servizi di consulenza scientifica e tecnica relativi all'ingegneria. È limitato vietando la fornitura di servizi di architettura e ingegneria, nonché servizi di consulenza informatica e servizi di consulenza legale. Tuttavia, la fornitura di assistenza tecnica sarà ancora consentita per le merci esportate in Russia. La vendita, la fornitura, il trasferimento o l'esportazione di tali beni non dovrebbero quindi essere vietati ai sensi del presente regolamento quando viene fornita l'assistenza tecnica.

Servizi di consulenza informatica

Questi includono l'installazione dell'hardware del computer. Considera anche l'assistenza ai reclami con l'installazione dell'hardware e delle reti, i “servizi di consulenza informatica” comprendono i servizi di consulenza relativi all'installazione dell'hardware del computer, i servizi di implementazione del software. Complessivamente, include anche lo sviluppo e l'implementazione di software. È inoltre vietato fornire servizi di portafoglio, conto e custodia di criptovalute a persone russe o residenti in Russia, indipendentemente dal valore totale delle criptovalute.

Altre sanzioni

Un'altra misura messa in atto è la possibilità di inserire nell'elenco delle sanzioni persone ed enti che facilitano l'elusione delle sanzioni. Inoltre, vi è il divieto per i residenti dell'UE di sedere nei consigli di amministrazione di alcune società statali russe. Anche diversi individui ed enti sono inseriti nell'elenco delle sanzioni. Questi includono rappresentanti del settore della difesa russo, personaggi noti che diffondono disinformazione sulla guerra e coloro che sono coinvolti nell'organizzazione di referendum illegali.

Il Consiglio ha inoltre deciso di estendere l'ambito geografico delle sanzioni del 23 febbraio, compreso in particolare il divieto di importazione di merci dagli oblast non governativi di Donetsk e Luhansk, alle aree non controllate degli oblast di Zaporizhzhya e Kherson. Le misure contro i responsabili di minare o minacciare l'integrità territoriale, la sovranità e l'indipendenza dell'Ucraina sono valide fino al 15 marzo 2023.

Contatto

In determinate circostanze, ci sono eccezioni alle sanzioni di cui sopra. Vuoi saperne di più su questo? Allora sentiti libero di contattare il nostro Tom Meevis, all'indirizzo [email protected] o Maxim Hodak, a [email protected] oppure chiamaci al +31 (0)40-3690680.

, https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=CELEX%3A02014R0269-20220721

Impostazioni privacy
Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza mentre utilizzi il nostro sito web. Se stai utilizzando i nostri Servizi tramite un browser, puoi limitare, bloccare o rimuovere i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser web. Usiamo anche contenuti e script di terze parti che potrebbero utilizzare le tecnologie di tracciamento. È possibile fornire in modo selettivo il proprio consenso di seguito per consentire tali incorporamenti di terze parti. Per informazioni complete sui cookie che utilizziamo, i dati che raccogliamo e su come li elaboriamo, si prega di consultare il nostro Informativa sulla Privacy
Law & More B.V.