Dopo il tuo arresto: custodia

Sei stato arrestato perché sospettato di un reato? Quindi la polizia di solito ti trasferirà alla stazione di polizia per indagare sulle circostanze in cui è stato commesso il reato e qual era il tuo ruolo di sospetto. La polizia può trattenerti fino a nove ore per raggiungere questo obiettivo. Il tempo tra la mezzanotte e le nove del mattino non conta. Durante questo periodo, sei nella prima fase della custodia cautelare.

Dopo il tuo arresto: custodia

La custodia è la seconda fase della custodia cautelare

È possibile che nove ore non siano sufficienti e la polizia ha bisogno di più tempo per le indagini. Il pubblico ministero decide che tu (come sospettato) dovresti rimanere più a lungo alla stazione di polizia per ulteriori indagini? Poi il pubblico ministero ordinerà l'assicurazione. Tuttavia, un'ordinanza di assicurazione non può essere semplicemente emessa dal pubblico ministero. Questo perché è necessario soddisfare una serie di condizioni. Ad esempio, dovrebbero esserci le seguenti situazioni:

  • la polizia ha paura del rischio di fuga;
  • la polizia vuole confrontarsi con testimoni o impedirti di influenzare i testimoni;
  • la polizia vuole impedirti di interferire con le indagini.

Inoltre, un mandato può essere emesso solo se si è sospettati di un reato per il quale è consentita la detenzione preventiva. Come regola generale, la detenzione preventiva è possibile nel caso di reati punibili con la reclusione di quattro anni o più. Un esempio di reato per il quale è consentita la detenzione preventiva è il furto, la frode o un reato di droga.

Se un procuratore emette un ordine di assicurazione, la polizia può trattenerti con questo ordine, che include il reato di cui sei sospettato, per un totale di tre giorni, comprese le ore notturne, presso la stazione di polizia. Inoltre, questo periodo di tre giorni può essere prorogato una volta di altri tre giorni in caso di emergenza. Nel contesto di questa estensione, l'interesse dell'indagine deve essere valutato rispetto al tuo interesse personale come sospetto. L'interesse dell'indagine include, ad esempio, la paura di un pericolo di volo, ulteriori interrogativi o impedimento di ostacolare l'indagine. L'interesse personale può includere, ad esempio, l'assistenza a un partner o un figlio, la conservazione del lavoro o circostanze come il funerale o il matrimonio. In totale, quindi, l'assicurazione può durare al massimo 6 giorni.

Non è possibile opporsi o presentare ricorso contro la custodia o una sua estensione. Tuttavia, come sospetto devi essere portato davanti a un giudice e puoi presentare il reclamo al magistrato esaminatore su eventuali irregolarità nell'arresto o nella custodia. È consigliabile consultare un avvocato penalista prima di farlo. Dopo tutto, se sei in custodia, hai diritto all'assistenza di un avvocato. Lo apprezzi? Quindi puoi indicare che vuoi usare il tuo avvocato. La polizia si avvicina quindi a lui o lei. Altrimenti riceverai assistenza dall'avvocato di turno. Il tuo avvocato può quindi verificare se ci sono irregolarità durante l'arresto o sotto assicurazione e se la detenzione provvisoria era consentita nella tua situazione.

Inoltre, un avvocato può sottolineare i tuoi diritti e obblighi durante la custodia cautelare. Dopotutto, sarai ascoltato durante la prima e la seconda fase della custodia cautelare. È normale che la polizia inizi con una serie di domande sulla tua situazione personale. In questo contesto, la polizia potrebbe chiederti di fornire il tuo numero di telefono e i tuoi social media. Nota: qualsiasi risposta che dai a queste domande "sociali" della polizia può essere usata contro di te nelle indagini. La polizia ti chiederà quindi dei reati in cui ritiene che tu possa essere coinvolto. È importante che tu sappia che tu, come sospettato, hai il diritto di rimanere in silenzio e che puoi anche usarlo. Può essere sensato avvalersi del diritto di tacere, perché non sai ancora quali prove ha la polizia contro di te durante la polizza assicurativa. Sebbene prima di queste domande "commerciali", la polizia sia tenuta a informarti che non sei obbligato a rispondere alle domande, questo non sempre accade. Inoltre, l'avvocato può informarti sulle possibili conseguenze dell'utilizzo del diritto al silenzio. Dopotutto, usare il diritto di tacere non è privo di rischi. Puoi anche trovare ulteriori informazioni su questo nel nostro blog: Il diritto al silenzio in materia penale.

Se il termine della custodia (estesa) è scaduto, sono disponibili le seguenti opzioni. Innanzi tutto, il pubblico ministero potrebbe ritenere che non sia più necessario essere trattenuti per motivi di indagine. In tal caso, il pubblico ministero ti ordinerà di essere rilasciato. Può anche accadere che il pubblico ministero ritenga che le indagini siano ora sufficientemente progredite da essere in grado di prendere una decisione definitiva sull'ulteriore corso degli eventi. Se il pubblico ministero decide che sarai trattenuto più a lungo, sarai portato davanti al giudice. Il giudice chiederà quindi la tua detenzione. Il giudice determinerà anche se un sospettato dovrebbe essere preso in custodia. In tal caso, ci si trova anche nella successiva fase più lunga della detenzione preventiva.

At Law & More, comprendiamo che sia l'arresto che la custodia sono un evento importante e possono avere conseguenze di vasta portata per te. È quindi importante che tu sia ben informato sull'andamento degli eventi riguardanti questi passaggi del processo penale e sui diritti che hai durante il periodo in cui sei in custodia. Law & More gli avvocati sono esperti nel campo del diritto penale e sono felici di aiutarvi durante la detenzione preventiva. In caso di ulteriori domande in merito alla custodia, si prega di contattare gli avvocati di Law & More.

Share
Law & More B.V.