Associazione con capacità giuridica limitata

Associazione con capacità giuridica limitata

Legalmente, un'associazione è una persona giuridica con membri. Un'associazione è formata per uno scopo specifico, ad esempio un'associazione sportiva, e può stabilire le proprie regole. La legge distingue tra un'associazione con capacità giuridica totale e un'associazione con capacità giuridica limitata. Questo blog discute gli aspetti importanti dell'associazione con capacità giuridica limitata, nota anche come associazione informale. L'obiettivo è quello di aiutare i lettori a valutare se si tratta di una forma giuridica adeguata.

Fondazione

Non è necessario rivolgersi a un notaio per costituire un'associazione con capacità giuridica limitata. Tuttavia, è necessario un atto giuridico multilaterale, il che significa che almeno due persone costituiscono l'associazione. Come fondatori, puoi redigere i tuoi statuti e firmarli. Questi sono chiamati articoli privati ​​di associazione. A differenza di molte altre forme legali, lo sei non obbligato di registrare il presente statuto presso la Camera di Commercio. Infine, un'associazione non ha un capitale iniziale minimo, quindi non è richiesto alcun capitale per costituire un'associazione.

Ci sono diverse cose che dovresti almeno includere nello statuto privato dell'associazione:

  1. Nome dell'associazione.
  2. Il comune in cui ha sede l'associazione.
  3. Scopo dell'Associazione.
  4. Obblighi dei membri e come questi obblighi possono essere imposti.
  5. Regole sull'adesione; come diventare un membro e le condizioni.
  6. Le modalità di convocazione dell'assemblea generale.
  7. Le modalità di nomina e revoca degli amministratori.
  8. La destinazione del denaro rimanente dopo lo scioglimento dell'associazione o come verrà determinata tale destinazione.

Le leggi e i regolamenti vigenti si applicano se una materia non è prevista nello statuto.

Responsabilità e giurisdizione limitata

La responsabilità dipende dall'iscrizione alla Camera di Commercio; questa registrazione non è obbligatoria ma limita la responsabilità. Se l'associazione è registrata, in linea di principio, l'associazione è ritenuta responsabile, eventualmente gli amministratori. Se l'associazione non è registrata, gli amministratori rispondono privatamente direttamente.

Inoltre, gli amministratori rispondono direttamente anche privatamente in caso di cattiva amministrazione. Ciò si verifica quando un amministratore non svolge correttamente le sue funzioni.

Alcuni esempi di cattiva gestione:

  • Cattiva gestione finanziaria: mancata tenuta dei libri contabili, mancata redazione dei rendiconti finanziari o appropriazione indebita di fondi.
  • Conflitto di interessi: utilizzare la propria posizione all'interno dell'organizzazione per interessi personali, ad esempio aggiudicando contratti a familiari o amici.
  • Abuso di potere: prendere decisioni che non rientrano nei poteri del direttore o prendere decisioni che sono contrarie ai migliori interessi dell'organizzazione.

A causa della limitata capacità giuridica, l'associazione ha meno diritti perché l'associazione non è autorizzata ad acquistare un immobile oa ricevere un'eredità.

Doveri associativi

I direttori di un'associazione sono tenuti per legge a conservare i registri per sette anni. Inoltre, ogni anno dovrebbe essere tenuta almeno una riunione dei membri. Per quanto riguarda il consiglio, se lo statuto non prevede diversamente, il consiglio dell'associazione deve essere composto almeno da un presidente, un segretario e un tesoriere.

organi

In ogni caso, un'associazione è obbligata ad avere un consiglio. I membri nominano il consiglio a meno che lo statuto non disponga diversamente. Tutti i membri insieme formano l'organo più significativo dell'associazione, l'assemblea generale dei membri. Lo statuto può anche prevedere la presenza di un consiglio di sorveglianza; il compito principale di questo organo è quello di supervisionare la politica del consiglio e l'andamento generale degli affari.

Aspetti fiscali

Se l'associazione è soggetta a tassazione dipende da come viene svolta. Ad esempio, se un'associazione è un imprenditore per l'IVA, gestisce un'impresa o impiega dipendenti, l'associazione potrebbe essere soggetta a tasse.

Altre caratteristiche di una società a responsabilità limitata

  • Un database di appartenenza, questo contiene i dettagli dei membri dell'associazione.
  • Uno scopo, un'associazione organizza principalmente attività per i suoi membri e, così facendo, non mira a realizzare un profitto.
  • L'associazione deve agire come un tutt'uno nell'ambito della legge. Ciò significa che i singoli membri non possono agire con lo stesso scopo dell'associazione. Ad esempio, un singolo membro non può raccogliere fondi per un ente di beneficenza su sua iniziativa se la raccolta di fondi per questo ente di beneficenza è anche lo scopo comune dell'associazione. Questo può portare a confusione e conflitti all'interno dell'organizzazione.
  • Un'associazione non ha un capitale diviso in azioni; di conseguenza, anche l'associazione non ha azionisti.

Terminare l'associazione

L'associazione si estingue su decisione dei membri dell'assemblea generale dei soci. Questa decisione deve essere all'ordine del giorno della riunione. In caso contrario, non è valido.

L'associazione non cessa immediatamente di esistere; non è completamente risolto fino a quando tutti i debiti e altri obblighi finanziari non sono stati pagati. Se rimangono dei beni, si deve seguire la procedura prevista dallo statuto privato.

L'adesione può terminare:

  • La morte di un membro, a meno che non sia consentita l'eredità dell'appartenenza. Secondo lo statuto.
  • Risoluzione da parte del membro interessato o dell'associazione.
  • Espulsione dall'appartenenza; il consiglio prende questa decisione a meno che lo statuto non designi un altro organo. Questo è un atto legale in base al quale una persona viene cancellata dal registro dei membri.
Law & More