Criptovaluta: essere consapevoli dei rischi di conformità

Introduzione

Nella nostra società in rapida evoluzione, la criptovaluta diventa sempre più popolare. Attualmente, ci sono molti tipi di criptovaluta, come Bitcoin, Ethereum e Litecoin. Le criptovalute sono esclusivamente digitali e le valute e la tecnologia sono mantenute al sicuro utilizzando la tecnologia blockchain. Questa tecnologia tiene traccia di ogni transazione in un unico posto. Nessuno controlla la blockchain poiché queste catene sono decentralizzate su ogni computer che ha un portafoglio di criptovaluta. La tecnologia Blockchain fornisce anche l'anonimato per gli utenti di criptovaluta. La mancanza di controllo e l'anonimato degli utenti potrebbero comportare alcuni rischi per gli imprenditori che desiderano utilizzare la criptovaluta nella propria azienda. Questo articolo è una continuazione del nostro precedente articolo, "Criptovaluta: gli aspetti legali di una tecnologia rivoluzionaria". Mentre questo precedente articolo si è occupato principalmente degli aspetti legali generali della criptovaluta, questo articolo si concentra sui rischi che i proprietari di aziende possono affrontare quando si occupano di criptovaluta e l'importanza della conformità.

Rischio di sospetto di riciclaggio di denaro

Mentre la criptovaluta guadagna popolarità, non è ancora regolamentata nei Paesi Bassi e nel resto d'Europa. I legislatori stanno lavorando sull'attuazione di regolamenti dettagliati, ma sarà un processo lungo. Tuttavia, i tribunali nazionali olandesi hanno già emesso diverse sentenze in casi riguardanti la criptovaluta. Sebbene alcune decisioni riguardino lo status legale della criptovaluta, la maggior parte dei casi rientrava nello spettro criminale. Il riciclaggio di denaro ha svolto un ruolo importante in questi giudizi.

Il riciclaggio di denaro è un aspetto che dovrebbe essere preso in considerazione per garantire che l'organizzazione non rientri nell'ambito di applicazione del codice penale olandese. Il riciclaggio di denaro è un atto punibile ai sensi della legge penale olandese. Ciò è stabilito negli articoli 420bis, 420ter e 420 del codice penale olandese. Il riciclaggio di denaro è dimostrato quando una persona nasconde la natura, l'origine, l'alienazione o lo spostamento effettivi di un determinato bene o nasconde chi è il beneficiario o il detentore del bene pur essendo consapevole che il bene deriva da attività criminali. Anche quando una persona non era esplicitamente a conoscenza del fatto che il bene derivasse da attività criminali, ma avrebbe potuto ragionevolmente supporre che fosse così, può essere ritenuto colpevole di riciclaggio di denaro. Questi atti sono punibili con la reclusione fino a quattro anni (per essere a conoscenza dell'origine criminale), la reclusione fino a un anno (per avere un'ipotesi ragionevole) o una multa fino a 67.000 euro. Ciò è stabilito dall'articolo 23 del codice penale olandese. Una persona che prende l'abitudine al riciclaggio di denaro può anche essere imprigionata fino a sei anni.

Di seguito sono riportati alcuni esempi in cui i tribunali olandesi hanno trasmesso l'uso della criptovaluta:

  • C'è stato un caso in cui una persona è stata accusata di riciclaggio di denaro. Ha ricevuto denaro che è stato ottenuto convertendo bitcoin in denaro fiat. Questi bitcoin sono stati ottenuti attraverso il web oscuro, su cui sono nascosti gli indirizzi IP degli utenti. Le indagini hanno dimostrato che il web oscuro viene utilizzato quasi esclusivamente per il commercio di merci illegali, che devono essere pagate con bitcoin. Pertanto, la corte ha ritenuto che i bitcoin ottenuti attraverso la rete oscura siano di origine criminale. Il tribunale ha dichiarato che l'indagato ha ricevuto denaro ottenuto convertendo bitcoin di origine criminale in denaro fiat. Il sospettato era consapevole che i bitcoin sono spesso di origine criminale. Tuttavia, non ha studiato l'origine del denaro fiat che ha ottenuto. Pertanto, ha consapevolmente accettato la significativa possibilità che il denaro ricevuto fosse ottenuto attraverso attività illegali. È stato condannato per riciclaggio di denaro. [1]
  • In questo caso, il Servizio informazioni e indagini fiscali (in olandese: FIOD) ha avviato un'indagine sui trader di bitcoin. Il sospettato, in questo caso, ha fornito bitcoin ai trader e li ha convertiti in denaro fiat. Il sospetto ha usato un portafoglio online su cui sono state depositate numerose quantità di bitcoin, che derivano dalla rete oscura. Come menzionato nel caso precedente, si presume che questi bitcoin siano di origine illegale. L'indagato si è rifiutato di fornire chiarimenti sull'origine dei bitcoin. Il tribunale ha dichiarato che l'indagato era ben consapevole dell'origine illegale dei bitcoin da quando è andato a commercianti che garantiscono l'anonimato dei loro clienti e chiedono un'alta commissione per questo servizio. Pertanto, il tribunale ha dichiarato che l'intento dell'indagato può essere assunto. È stato condannato per riciclaggio di denaro. [2]
  • Il prossimo caso riguarda una banca olandese, ING. ING ha stipulato un contratto bancario con un trader di bitcoin. Come banca, ING ha determinati obblighi di monitoraggio e indagine. Hanno scoperto che il loro cliente ha usato denaro contante per acquistare bitcoin per terze parti. ING ha interrotto il rapporto poiché non è possibile controllare l'origine dei pagamenti in contanti e il denaro potrebbe essere ottenuto attraverso attività illegali. ING riteneva di non essere più in grado di adempiere ai propri obblighi KYC poiché non potevano garantire che i loro conti non fossero utilizzati per il riciclaggio di denaro e per evitare rischi in materia di integrità. Il tribunale ha dichiarato che il cliente di ING era insufficiente nel dimostrare che il denaro contante era di origine lecita. Pertanto, ING è stata autorizzata a interrompere il rapporto bancario. [3]

Questi giudizi mostrano che lavorare con la criptovaluta può rappresentare un rischio quando si tratta di conformità. Quando l'origine della criptovaluta è sconosciuta e la valuta può derivare dalla rete oscura, possono facilmente sorgere sospetti di riciclaggio di denaro.

Compliance aziendale

Poiché la criptovaluta non è ancora regolamentata e l'anonimato nelle transazioni è garantito, è un mezzo di pagamento interessante da utilizzare per attività criminali. Pertanto, la criptovaluta ha una sorta di connotazione negativa nei Paesi Bassi. Ciò è dimostrato anche dal fatto che l'autorità olandese per i servizi finanziari e i mercati sconsiglia la negoziazione di criptovalute. Dichiarano che l'uso delle criptovalute comporta rischi in relazione ai crimini economici, dal momento che il riciclaggio di denaro, l'inganno, la frode e la manipolazione possono facilmente sorgere. [4] Ciò significa che devi essere molto preciso con la conformità quando hai a che fare con la criptovaluta. Devi essere in grado di dimostrare che la criptovaluta che ricevi non è ottenuta attraverso attività illegali. Devi essere in grado di dimostrare di aver davvero studiato l'origine della criptovaluta che hai ricevuto. Questo potrebbe rivelarsi difficile per le persone che usano la criptovaluta spesso non sono identificabili. Molto spesso, quando il tribunale olandese ha una sentenza relativa alla criptovaluta, rientra nello spettro criminale. Al momento, le autorità non monitorano attivamente il commercio di criptovalute. Tuttavia, la criptovaluta ha la loro attenzione. Pertanto, quando un'azienda ha una relazione con la criptovaluta, le autorità saranno più vigili. Le autorità vorranno probabilmente sapere come si ottiene la criptovaluta e qual è l'origine della valuta. Se non è possibile rispondere correttamente a queste domande, possono insorgere sospetti di riciclaggio di denaro o altri reati e può essere avviata un'indagine relativa alla propria organizzazione.

Regolazione della criptovaluta

Come detto sopra, la criptovaluta non è ancora regolamentata. Tuttavia, il commercio e l'uso delle criptovalute saranno probabilmente strettamente regolamentati, a causa dei rischi criminali e finanziari che la criptovaluta comporta. La regolamentazione della criptovaluta è un argomento di conversazione in tutto il mondo. Il Fondo monetario internazionale (un'organizzazione delle Nazioni Unite che lavora sulla cooperazione monetaria globale, garantendo la stabilità finanziaria e facilitando il commercio internazionale) chiede un coordinamento globale sulle criptovalute in quanto ha messo in guardia contro rischi finanziari e penali [5]. L'Unione europea sta discutendo se regolamentare o monitorare le criptovalute, sebbene non abbiano ancora creato una legislazione specifica. Inoltre, la regolamentazione della criptovaluta è oggetto di dibattito in diversi singoli paesi, come Cina, Corea del Sud e Russia. Questi paesi stanno prendendo o vogliono prendere provvedimenti per stabilire regole riguardanti le criptovalute. Nei Paesi Bassi, l'autorità per i servizi finanziari e i mercati ha sottolineato che le imprese di investimento hanno un dovere generale di diligenza quando offrono futures su Bitcoin agli investitori al dettaglio nei Paesi Bassi. Ciò implica che queste imprese di investimento devono prendersi cura dell'interesse dei propri clienti in modo professionale, equo e onesto. [6] La discussione globale sulla regolamentazione della criptovaluta mostra che numerose organizzazioni ritengono che sia necessario stabilire almeno un qualche tipo di legislazione.

Conclusione

È sicuro dire che la criptovaluta sta esplodendo. Tuttavia, le persone sembrano dimenticare che il trading e l'utilizzo di queste valute possono comportare anche alcuni rischi. Prima di conoscerlo, potresti occuparti del codice penale olandese quando si tratta di criptovaluta. Queste valute sono spesso associate ad attività criminali, in particolare al riciclaggio di denaro. La conformità è quindi molto importante per le aziende che non vogliono essere perseguite per reati. La conoscenza dell'origine delle criptovalute gioca un ruolo importante in questo. Poiché la criptovaluta ha una connotazione in qualche modo negativa, i paesi e le organizzazioni stanno discutendo se stabilire o meno regolamenti riguardanti la criptovaluta. Sebbene alcuni paesi abbiano già preso provvedimenti per la regolamentazione, potrebbe essere necessario del tempo prima che venga raggiunta la regolamentazione mondiale. Pertanto, è di grande importanza per le aziende fare attenzione quando si tratta di criptovaluta e assicurarsi di prestare attenzione alla conformità.

Contattaci

Se hai domande o commenti dopo aver letto questo articolo, non esitare a contattare Maxim Hodak, avvocato presso Law & More via [Email protected]o Tom Meevis, avvocato presso Law & More via [Email protected]o chiama +31 (0) 40-3690680.

[1] ECLI:NL:RBMNE:2017:5716, https://uitspraken.rechtspraak.nl/inziendocument?id=ECLI:NL:RBMNE:2017:5716.

[2] ECLI:NL:RBROT:2017:8992, https://uitspraken.rechtspraak.nl/inziendocument?id=ECLI:NL:RBROT:2017:8992.

[3] ECLI:NL:RBAMS:2017:8376, https://uitspraken.rechtspraak.nl/inziendocument?id=ECLI:NL:RBAMS:2017:8376.

[4] Autoriteit Financiële Markten, "Reële cryptocurrencies, https://www.afm.nl/nl-nl/nieuws/2017/nov/risico-cryptocurrencies.

[5] Rapporto Fintech e servizi finanziari: considerazioni iniziali, Fondo monetario internazionale 2017.

[6] Autoriteit Financiële Markten, "Bitcoin Futures: AFM op", https://www.afm.nl/nl-nl/nieuws/2017/dec/bitcoin-futures-zorgplicht.

Condividi