Divorzio e custodia dei genitori. Che cosa ti serve sapere?

Sei sposato o hai un'unione domestica registrata? In tal caso, la nostra legge si basa sul principio della cura e dell'educazione dei bambini da parte di entrambi i genitori, ai sensi dell'articolo 1: 247 BW. Ogni anno circa 60,000 bambini devono affrontare il divorzio dai genitori. Tuttavia, anche dopo il divorzio, i bambini hanno diritto a pari cure ed educazione da parte di entrambi i genitori e i genitori che hanno l'affidamento congiunto, continuano ad esercitare questa autorità congiuntamente ai sensi dell'articolo 1: 251 del codice civile olandese. Contrariamente al passato, i genitori rimangono quindi responsabili della potestà genitoriale congiunta.

Divorzio e custodia dei genitori. Che cosa ti serve sapere?

La custodia dei genitori può essere descritta come l'insieme dei diritti e degli obblighi che i genitori hanno riguardo all'educazione e alla cura dei propri figli minori e si riferisce ai seguenti aspetti: la persona del minore, l'amministrazione dei suoi beni e la rappresentanza in atti civili sia in ed extragiudiziale. Più specificamente, riguarda la responsabilità dei genitori per lo sviluppo della personalità, del benessere psicofisico e della sicurezza del bambino, il che preclude il ricorso a qualsiasi violenza mentale o fisica. Inoltre, dal 2009 l'affidamento include anche l'obbligo del genitore di migliorare lo sviluppo del legame tra il figlio e l'altro genitore. Dopo tutto, il legislatore ritiene che sia nel migliore interesse del bambino avere un contatto personale con entrambi i genitori.

Tuttavia, sono concepibili situazioni in cui la continuazione della potestà genitoriale e quindi il contatto personale con uno dei genitori dopo il divorzio non è possibile o auspicabile. Questo è il motivo per cui l'articolo 1: 251a del codice civile olandese contiene, in deroga al principio, la possibilità di richiedere al tribunale di assegnare l'affidamento congiunto del figlio a un genitore dopo il divorzio. Poiché si tratta di una situazione eccezionale, il tribunale concederà la potestà genitoriale solo per due motivi:

  1. se esiste un rischio inaccettabile che il bambino rimanga intrappolato o si perda tra i genitori e non si prevede di ottenere un miglioramento sufficiente nel prossimo futuro, o
  2. se un cambio di affidamento è altrimenti necessario nell'interesse superiore del minore.

Il primo criterio è stato sviluppato dalla giurisprudenza e la valutazione del rispetto di tale criterio è molto casistica. Ad esempio, la mancanza di una buona comunicazione tra i genitori e il semplice mancato rispetto del regime di accesso dei genitori non significa automaticamente che, nel migliore interesse del minore, la potestà genitoriale debba essere assegnata a uno dei genitori.[1] Mentre le richieste di revoca dell'affidamento congiunto e di concessione dell'affidamento esclusivo a uno dei genitori nei casi in cui qualsiasi forma di comunicazione fosse del tutto assente[2], era probabile che ci fosse grave violenza domestica, stalking, minacce[3] o in cui il genitore premuroso si è sistematicamente frustrato con l'altro genitore[4], sono stati concessi. Per quanto riguarda il secondo criterio, il ragionamento deve essere suffragato da fatti sufficienti per ritenere necessaria la potestà genitoriale univoca nell'interesse superiore del minore. Un esempio di questo criterio è la situazione in cui devono essere prese decisioni importanti sul bambino ei genitori non sono in grado di consultarsi sul bambino nel prossimo futuro e di consentire che il processo decisionale si svolga adeguatamente e con prontezza, il che è contrario agli interessi del bambino.[5] In generale, il giudice è riluttante a convertire l'affidamento congiunto in affidamento unidirezionale, sicuramente nel primo periodo dopo il divorzio.

Desideri avere la potestà genitoriale solo sui tuoi figli dopo il divorzio? In tal caso, è necessario avviare il procedimento presentando una richiesta per ottenere la potestà genitoriale al tribunale. La petizione deve contenere un motivo per cui desideri avere solo la custodia del bambino. Per questa procedura è necessario un avvocato. Il tuo avvocato prepara la richiesta, determina quali documenti aggiuntivi deve allegare e presenta la richiesta al tribunale. Se è stata presentata una richiesta di affidamento esclusivo, l'altro genitore o altre parti interessate avrà la possibilità di rispondere a tale richiesta. Una volta in tribunale, il procedimento per il rilascio della potestà genitoriale può richiedere molto tempo: da un minimo di 3 mesi a più di 1 anno, a seconda della complessità del caso.

In casi di conflitto grave, il giudice chiederà normalmente al Consiglio per la cura e la protezione dei bambini di condurre un'indagine e di fornire consulenza (art. 810 paragrafo 1 DCCP). Se il consiglio avvia un'indagine su richiesta del giudice, ciò comporterà per definizione un ritardo nel procedimento. Lo scopo di tale indagine da parte del Child Care and Protection Board è quello di supportare i genitori nella risoluzione del loro conflitto sulla custodia nel miglior interesse del bambino. Solo se ciò non porta a risultati entro 4 settimane, il consiglio procederà a raccogliere le informazioni necessarie e ad emettere un consiglio. Successivamente, il tribunale può accogliere o respingere la richiesta di potestà genitoriale. Il giudice di solito accoglie la richiesta se ritiene che le condizioni per la richiesta siano state soddisfatte, non vi sono obiezioni alla richiesta di affidamento e l'affidamento è nel migliore interesse del minore. In altri casi, il giudice respingerà la richiesta.

At Law & More sappiamo che il divorzio è un momento emotivamente difficile per te. Allo stesso tempo, è saggio pensare all'autorità dei genitori sui propri figli. Una buona comprensione della situazione e delle opzioni è importante. Law & More può aiutarti a determinare la tua posizione legale e, se lo desideri, a ritirare la domanda per ottenere la potestà genitoriale unica. Ti riconosci in una delle situazioni sopra descritte, vuoi essere l'unico genitore ad esercitare la custodia di tuo figlio o hai altre domande? Si prega di contattare gli avvocati di Law & More.

[1] HR 10 settembre 1999, ECLI: NL: HR: 1999: ZC2963; HR 19 aprile 2002, ECLI: NL: PHR: 2002: AD9143.

[2] HR 30 settembre 2011, ECLI: NL: HR: 2011: BQ8782.

[3] Hof 's-Hertogenbosch 1 marzo 2011, ECLI: NL: GHSGR: 2011: BP6694.

[4] HR 9 luglio 2010 ECLI: NL: HR: 2010: BM4301.

[5] Hof Amsterdam 8 agosto 2017, ECLI: NL: GHAMS: 2017: 3228.

Condividi