Allegato al pregiudizio

Allegato al pregiudizio: sicurezza provvisoria in caso di una parte non pagante

L'attaccamento al pregiudizio può essere visto come un attaccamento conservativo e temporaneo. L'attaccamento pregiudiziale può servire a garantire che il debitore non si liberi dei suoi beni prima che il creditore possa chiedere un ricorso effettivo attraverso il sequestro in un atto di esecuzione, per il quale un giudice deve concedere un atto di esecuzione. Contrariamente a quanto si pensa spesso, l'attaccamento al pregiudizio, in particolare, non porta alla soddisfazione immediata della richiesta. L'attaccamento al pregiudizio è uno strumento ampiamente utilizzato, che può anche essere usato come leva per far muovere il debitore e farlo pagare. Rispetto ad altri paesi, l'attaccamento di merci nei Paesi Bassi è abbastanza semplice. In che modo le merci possono essere attaccate attraverso il pregiudizio allegato e quali sono le implicazioni?

Allegato al pregiudizio

Allegato al pregiudizio

Quando si desidera sequestrare merci attraverso il pregiudizio, si dovrà presentare una domanda al giudice del rilievo preliminare. Questa applicazione dovrà soddisfare determinati requisiti. La domanda deve ad esempio contenere la natura dell'allegato desiderato, le informazioni su cui viene invocato il diritto (ad esempio la proprietà o il diritto al risarcimento del danno) e l'importo per il quale il creditore desidera sequestrare i beni del debitore. Quando il giudice decide sulla domanda, non conduce una ricerca approfondita. La ricerca fatta è breve. Tuttavia, una richiesta di allegato pregiudizio sarà approvata solo quando si può dimostrare che esiste un timore fondato che un debitore, o una terza parte a cui appartengono i beni, si sbarazzerà dei beni. In parte per questo motivo, il debitore non è informato sulla richiesta di allegato pregiudizio; il sequestro verrà come una sorpresa.

Al momento dell'approvazione della domanda, il procedimento principale relativo alla domanda a cui corrisponde l'allegato di pregiudizio dovrà essere avviato entro un termine fissato da un giudice, che è di almeno 8 giorni dal momento dell'approvazione della domanda di allegato di pregiudizio . Normalmente, il giudice imposterà questo termine a 14 giorni. L'allegato è annunciato al debitore mediante un avviso di allegato notificato dall'ufficiale giudiziario. Normalmente, l'allegato rimarrà in vigore fino a quando non verrà ottenuto un atto di esecuzione. Una volta ottenuto questo scritto, l'allegato al pregiudizio viene convertito in sequestro in un atto di esecuzione e il creditore può rivendicare i beni allegati del debitore. Quando il giudice rifiuta di concedere un atto di esecuzione, il pregiudizio che precede scadrà. Degno di nota è il fatto che il pregiudizio non significa che il debitore non può vendere i beni allegati. Ciò significa che l'allegato rimarrà sulla merce se venduto.

Quali merci possono essere sequestrate?

Tutte le attività del debitore possono essere allegate. Ciò significa che l'attaccamento può avvenire in relazione a inventario, salari (guadagni), conti bancari, case, automobili, ecc. L'attaccamento di guadagni è una forma di pignoramento. Ciò significa che i beni (in questo caso i guadagni) sono detenuti da terzi (il datore di lavoro).

Annullamento dell'allegato

Anche l'attaccamento pregiudiziale sui beni del debitore può essere annullato. In primo luogo, ciò può accadere se il tribunale nella causa principale decide che l'allegato debba essere annullato. Una parte interessata (di solito il debitore) può anche richiedere la cancellazione dell'allegato. Il motivo potrebbe essere che il debitore fornisce una sicurezza alternativa, che dall'esame sommario risulta che l'allegato non è necessario o che si è verificato un errore procedurale e formale.

Svantaggi dell'attaccamento al pregiudizio

Nonostante il fatto che l'attaccamento al pregiudizio sembri una buona opzione, si dovrà anche tener conto del fatto che possono esserci conseguenze quando si richiede un attaccamento al pregiudizio troppo alla leggera. Nel momento in cui viene respinta la domanda nella causa principale alla quale corrisponde il pregiudizio, il creditore che ha presentato un'ingiunzione di sequestro è responsabile del danno subito dal debitore. Inoltre, i procedimenti di sequestro pregiudiziale costano denaro (si pensi a spese per l'ufficiale giudiziario, spese giudiziarie e spese legali), che non saranno rimborsate dal debitore. Inoltre, il creditore si assume sempre il rischio che non ci sia nulla da rivendicare, ad esempio perché esiste un'ipoteca sulla proprietà collegata che supera il suo valore e ha priorità sull'esecuzione o - in caso di collegamento di un conto bancario - perché lì non è denaro sul conto bancario del debitore.

Contattaci

In caso di ulteriori domande o commenti dopo aver letto questo articolo, non esitate a contattare sig. Maxim Hodak, avvocato presso Law & More via maxim.hodak@lawandmore.nl or mr. Tom Meevis, attorney-at-law at Law & More via tom.meevis@lawandmore.nl or call us on +31 (0)40-3690680.

Condividi