Ricorso in diritto penale

Che cos'è l'impugnazione in diritto penale? Tutto quello che devi sapere

At Law & More, spesso riceviamo domande sui ricorsi in diritto penale. Cosa comporta esattamente? Come funziona? In questo blog spieghiamo il processo di appello nel diritto penale.

Che cos'è un ricorso?

Nei Paesi Bassi abbiamo tribunali, corti d’appello e la Corte Suprema. Il pubblico ministero sottopone innanzitutto una causa penale ai tribunali. L'appello in un procedimento penale è il diritto sia della persona condannata che del pubblico ministero di impugnare una sentenza in un procedimento penale. Il tribunale di prima istanza poi giudica nuovamente il caso, che è composto da giudici diversi da quelli che hanno ascoltato il caso originale. Questo processo consente alle parti coinvolte di rivedere la sentenza del tribunale di grado inferiore, dove possono presentare argomentazioni sul motivo per cui la sentenza era errata o ingiusta.

Durante l'appello, l'attenzione può spostarsi su vari aspetti del caso, come problemi probatori, livello della pena, errori legali o violazioni dei diritti dell'imputato. Il tribunale esamina meticolosamente il caso e può decidere di confermare, annullare o modificare il verdetto originale.

Durata dell'udienza d'appello

Dopo aver presentato ricorso, da parte tua o del pubblico ministero, il giudice di primo grado metterà la sentenza per iscritto. Successivamente, tutti i documenti rilevanti verranno inoltrati al tribunale per esaminare il caso di appello.

Custodia cautelare: se sei in custodia cautelare, il tuo caso verrà solitamente trattato entro sei mesi dalla sentenza.

In libertà: se non sei in custodia cautelare e sei quindi in libertà, il termine per l'udienza di appello può variare dai 6 ai 24 mesi.

Se trascorre molto tempo tra la presentazione del ricorso e la data dell'udienza, il tuo avvocato può sollevare la cosiddetta "difesa in termini di tempo ragionevole".

Come funziona il ricorso?

  1. Presentare ricorso: il ricorso deve essere presentato entro due settimane dalla sentenza definitiva del tribunale penale.
  2. Preparazione del caso: il vostro avvocato preparerà nuovamente il caso. Ciò può includere la raccolta di prove aggiuntive, la stesura di argomentazioni legali e la raccolta di testimoni.
  3. Udienza d'appello: durante l'udienza entrambe le parti presentano nuovamente le loro argomentazioni e i giudici d'appello rivalutano il caso.
  4. Verdetto: dopo la valutazione, il tribunale emette il verdetto. Questa sentenza può confermare, modificare o annullare la sentenza originale.

Rischi in appello

"Appellarsi significa rischiare" è un termine giuridico che indica che presentare ricorso contro una sentenza del tribunale comporta determinati rischi. Ciò significa che non vi è alcuna garanzia che l’esito del ricorso sarà più favorevole rispetto alla sentenza originaria. Il tribunale di prima istanza può imporre una pena più dura rispetto a quella applicata in precedenza. Il ricorso può anche dar luogo a nuove indagini e procedimenti, che possono avere conseguenze negative, come la scoperta di nuove prove o dichiarazioni di testimoni.

Sebbene tenere a mente che “fare appello significa rischiare” sia essenziale, ciò non significa che il ricorso sia sempre una cattiva scelta. È fondamentale chiedere una valida consulenza legale e valutare attentamente i potenziali rischi e benefici prima di decidere di presentare ricorso. Law & More può consigliarti in merito.

Perché scegliere Law & More?

Se tu o qualcuno che conosci siete coinvolti in un procedimento penale e state valutando la possibilità di ricorrere in appello, siamo pronti ad assistervi con consulenza legale esperta e rappresentanza vigorosa. I nostri avvocati esperti garantiranno che il tuo caso sia preparato accuratamente e presentato in modo efficace in modo da avere le migliori possibilità possibili di un esito favorevole. Hai domande o sei coinvolto in un procedimento penale? Se è così, ti preghiamo di contattarci.

Law & More