Porto di Rotterdam e TNT vittima di un attacco di hacker mondiale

Il 27 giugno 2017, le società internazionali avevano malfunzionamenti IT a causa di un attacco di ransomware.

Nei Paesi Bassi, APM (la più grande società di trasferimento di container di Rotterdam), MST e il produttore farmaceutico MSD hanno riportato un guasto al loro sistema IT a causa del virus chiamato "Petya". Il virus informatico è iniziato in Ucraina, dove ha colpito banche, società e rete elettrica dell'Ucraina, per poi diffondersi in tutto il mondo.

Secondo il direttore della società di sicurezza informatica ESET Dave Maasland, il ransomware utilizzato è simile al virus WannaCry. Tuttavia, a differenza del suo predecessore, non modifica i dati, ma cancella immediatamente completamente le informazioni.

L'incidente conferma ancora una volta la necessità di collaborare alla sicurezza informatica.

2017-06-27

Condividi