La liquidazione coatta: essere d'accordo o non essere d'accordo?

Un debitore che non è più in grado di pagare i suoi debiti insoluti ha alcune opzioni. Può archiviare per conto suo fallimento o richiedere l'ammissione all'accordo legale di ristrutturazione del debito. Un creditore può anche richiedere il fallimento del suo debitore. Prima che un debitore possa essere ammesso al WSNP (Natural Persons Debt Restructuring Act), dovrà passare attraverso una procedura amichevole. In questo processo, si cerca di raggiungere un accordo amichevole con tutti i creditori. Se uno o più creditori non sono d'accordo, il debitore può chiedere al tribunale di obbligare i creditori rifiutanti ad accettare la transazione.

Regolamento obbligatorio

La liquidazione coatta è disciplinata dall'articolo 287a Legge sui fallimenti. Il creditore deve presentare la richiesta di liquidazione coatta al tribunale contestualmente alla domanda di ammissione al WSNP. Successivamente, tutti i creditori rifiutanti sono convocati in udienza. Puoi quindi presentare una difesa scritta o puoi presentare la tua difesa durante l'udienza. Il tribunale valuterà se avresti potuto ragionevolmente rifiutare la transazione amichevole. Si terrà conto della sproporzione tra il tuo interesse a rifiutare e gli interessi del debitore o degli altri creditori interessati da tale rifiuto. Se il tribunale ritiene che non si potesse ragionevolmente rifiutare di accettare l'accordo per la liquidazione dei debiti, verrà accolta la richiesta di imposizione di una liquidazione coatta. Dovrai quindi accettare la transazione offerta e quindi accettare un pagamento parziale della tua richiesta. Inoltre, in qualità di creditore rifiutante, sarai condannato alle spese del procedimento. Se la liquidazione coatta non è imposta, verrà valutato se il tuo debitore può essere ammesso alla ristrutturazione del debito, almeno fintanto che il debitore mantiene la richiesta.

La liquidazione coatta: essere d'accordo o non essere d'accordo?

Devi accettare come creditore?

Il punto di partenza è che hai diritto al pagamento completo della tua richiesta. Pertanto, in linea di principio, non è necessario accettare un pagamento parziale o un accordo di pagamento (amichevole).

Il tribunale terrà conto di fatti e circostanze diversi nell'esaminare la richiesta. Il giudice valuterà spesso i seguenti aspetti:

  • la proposta è ben documentata e attendibilmente;
  • la proposta di ristrutturazione del debito è stata valutata da un soggetto indipendente ed esperto (es. una banca di credito comunale);
  • è stato sufficientemente chiarito che l'offerta è l'estremo che il debitore dovrebbe essere considerato finanziariamente in grado di fare;
  • l'alternativa del fallimento o della ristrutturazione del debito offre qualche prospettiva per il debitore;
  • l'alternativa del fallimento o della ristrutturazione del debito offre qualche prospettiva per il creditore: quante probabilità ci sono che il creditore rifiutante riceva lo stesso importo o più?
  • è probabile che la cooperazione forzata in un accordo di regolamento del debito falsi la concorrenza per il creditore;
  • esiste un precedente per casi simili;
  • qual è la gravità dell'interesse finanziario del creditore nel pieno rispetto;
  • quale percentuale del debito totale è rappresentata dal creditore che rifiuta;
  • il creditore che rifiuta resta da solo accanto agli altri creditori che acconsentono al regolamento del debito;
  • in precedenza è stato effettuato un regolamento amichevole o forzato del debito che non è stato attuato correttamente. [1]

Di seguito viene fornito un esempio per chiarire come il giudice esamina tali casi. Nel caso dinanzi alla Corte d'appello di Den Bosch [2], si è ritenuto che l'offerta fatta dal debitore ai suoi creditori in base a una transazione amichevole non potesse essere considerata come l'estremo di cui ci si poteva ragionevolmente aspettare che fosse finanziariamente in grado di . Era importante notare che il debitore era ancora relativamente giovane (25 anni) e, in parte a causa di quell'età, aveva, in linea di principio, un'elevata capacità di guadagno potenziale. Sarebbe anche in grado di completare un tirocinio a breve termine. In quella situazione, c'era da aspettarsi che il debitore sarebbe stato in grado di trovare un lavoro retribuito. Le aspettative di occupazione effettiva non erano incluse nell'accordo di regolamento del debito offerto. Di conseguenza, non è stato possibile determinare adeguatamente quale sarebbe stato il percorso di ristrutturazione legale del debito in termini di risultati. Inoltre, il debito del creditore rifiutante, DUO, rappresentava una grande percentuale del debito totale. La corte d'appello era dell'opinione che DUO potesse ragionevolmente rifiutare di accettare la composizione amichevole.

Questo esempio è solo a scopo illustrativo. C'erano anche altre circostanze coinvolte. Il fatto che un creditore possa rifiutare di accettare la composizione amichevole varia da caso a caso. Dipende dai fatti e dalle circostanze specifici. Sei di fronte a una liquidazione obbligatoria? Si prega di contattare uno degli avvocati all'indirizzo Law & More. Possono redigere una difesa per te e assisterti durante un'udienza.

[1] Court of Appeal 's-Hertogenbosch 9 luglio 2020, ECLI: NL: GHSHE: 2020: 2101.

[2] Court of Appeal 's-Hertogenbosch, 12 aprile 2018, ECLI: NL: GHSHE: 2018: 1583.

Share