Che cos'è un reclamo?

Che cos'è un reclamo?

Un reclamo è semplicemente una richiesta che qualcuno ha nei confronti di un altro, ad esempio una persona o un'azienda.

Un reclamo spesso consiste in un reclamo in denaro, ma può anche essere un reclamo per dare o fare un reclamo per pagamento indebito o un reclamo per danni. Un creditore è una persona o una società a cui è dovuta una "prestazione" da parte di un altro. Ciò deriva da un accordo. La performance eccezionale viene spesso definita anche "debito". Pertanto, il creditore può ancora rivendicare un debito, da cui il termine creditore. La parte che consegna la prestazione al creditore è chiamata "debitore". Se la prestazione consiste nel pagamento di una somma, la parte che deve ancora pagare una somma è detta 'debitore'. Le parti che richiedono prestazioni in denaro sono anche chiamate "creditori". Sfortunatamente, il problema con un reclamo è che non sempre viene soddisfatto anche se questo è stato concordato o la legge lo ha previsto. Conseguentemente sono in corso contenziosi e azioni di riscossione dei sinistri. Ma cos'è esattamente un reclamo?

Reclamo nascente

Un reclamo spesso nasce da un accordo in cui si accetta di fare qualcosa in cambio di un corrispettivo corrisposto dall'altra parte. Una volta che hai adempiuto al tuo accordo e notificato all'altra persona che richiedi il corrispettivo, sorge un diritto di azione. Inoltre, potrebbe verificarsi un reclamo, ad esempio, se trasferisci accidentalmente sul conto bancario sbagliato. Avrai quindi effettuato un "pagamento indebito" e potrai richiedere al titolare del conto bancario di recuperare l'importo trasferito. Allo stesso modo, se hai subito delle perdite a causa di azioni (o omissioni) di un'altra persona, puoi richiedere un risarcimento per tali perdite all'altra persona. Questo obbligo di risarcimento può derivare da una violazione del contratto, disposizioni di legge o illecito.

Recuperabilità del credito

Devi far sapere all'altra persona che ti deve qualcosa o deve fornirti qualcosa in cambio. Solo dopo aver completato questo noto il reclamo sarà dovuto. È meglio farlo per iscritto.

Cosa puoi fare se il debitore non soddisfa il tuo credito e (nel caso di un credito pecuniario) non paga, ad esempio? Devi quindi riscuotere il reclamo, ma come funziona?

Recupero crediti stragiudiziale

Per i reclami, è possibile utilizzare un'agenzia di recupero crediti. Questo viene spesso fatto per affermazioni relativamente semplici. Per crediti più elevati, solo un avvocato di riscossione è competente. Tuttavia, anche per reclami semplici e minori, potrebbe essere saggio rivolgersi a un avvocato di recupero crediti, poiché gli avvocati di recupero crediti sono generalmente più bravi a fornire soluzioni su misura. Inoltre, un avvocato di riscossione spesso può meglio valutare e confutare le difese del debitore. Inoltre, un'agenzia di riscossione non è autorizzata a imporre che il debitore paghi legalmente, e un avvocato di riscossione lo è. Se il debitore non rispetta le lettere di citazione di un'agenzia di riscossione o di un avvocato di riscossione e la riscossione extragiudiziale non ha funzionato, è possibile avviare un processo di riscossione giudiziale.

Recupero crediti giudiziale

Per costringere un debitore a pagare, serve una sentenza. Per ottenere una sentenza, è necessario avviare un procedimento giudiziario. Questi procedimenti giudiziari iniziano obbligatoriamente con un atto di citazione. Se si tratta di crediti pecuniari di € 25,000, – o meno, puoi rivolgerti al tribunale distrettuale. Al tribunale cantonale l'avvocato non è obbligatorio, ma assumerne uno può certamente essere saggio. Ad esempio, una citazione deve essere redatta in modo molto meticoloso. Se la citazione non soddisfa i requisiti formali previsti dalla legge, potresti essere dichiarato inammissibile dal tribunale e non potrai ottenere una sentenza. È quindi essenziale che la citazione sia redatta correttamente. Una citazione dovrebbe quindi essere ufficialmente notificata (emessa) da un ufficiale giudiziario.

Se avete ottenuto una sentenza che accolga i vostri crediti, dovreste inviare tale sentenza all'ufficiale giudiziario, che può utilizzarla per costringere il debitore a pagare. Pertanto, i beni appartenenti al debitore possono essere pignorati.

Statuto delle limitazioni

È essenziale riscuotere rapidamente il tuo reclamo. Questo perché i reclami sono prescritti dopo un certo tempo. Quando un reclamo è prescritto dipende dal tipo di reclamo. Come regola generale, si applica un termine di prescrizione di 20 anni. Tuttavia, ci sono anche reclami che si prescrivono dopo cinque anni (per una spiegazione dettagliata del termine di prescrizione, vedere l'altro nostro blog, 'Quando scade un reclamo') e, nel caso di acquisti dei consumatori, dopo due anni. Le seguenti rivendicazioni sono prescritte dopo cinque anni:

  • Per adempiere a un accordo di dare o fare (ad esempio, un prestito di denaro)
  • Al pagamento periodico (ad esempio, pagamento dell'affitto o dello stipendio)
  • Da un pagamento indebito (ad es. perché hai accidentalmente effettuato un bonifico sul conto bancario sbagliato)
  • Al pagamento del danno o della penale pattuita

Ogni volta che il termine rischia di scadere e scade il termine di prescrizione, il creditore può aggiungervi un nuovo termine mediante la cosiddetta interruzione. L'interruzione viene effettuata notificando al debitore prima della fine del termine di prescrizione che il credito sussiste ancora, ad esempio mediante un sollecito di pagamento registrato, un'ingiunzione di pagamento o una citazione. In sostanza, il creditore deve poter provare l'interruzione del termine se il debitore invoca l'eccezione di prescrizione. Se non ha prove, e il debitore invoca così il termine di prescrizione, non può più far valere il credito.

Quindi è essenziale determinare a quale categoria appartiene il tuo tipo di reclamo e qual è il termine di prescrizione corrispondente. Una volta scaduto il termine di prescrizione, non puoi più costringere il tuo debitore a soddisfare il credito.

Si prega di mettersi in contatto con nostri avvocati per ulteriori informazioni sulla riscossione di crediti pecuniari o sull'invocazione della prescrizione. Saremo felici di aiutarti!

Impostazioni privacy
Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza mentre utilizzi il nostro sito web. Se stai utilizzando i nostri Servizi tramite un browser, puoi limitare, bloccare o rimuovere i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser web. Usiamo anche contenuti e script di terze parti che potrebbero utilizzare le tecnologie di tracciamento. È possibile fornire in modo selettivo il proprio consenso di seguito per consentire tali incorporamenti di terze parti. Per informazioni complete sui cookie che utilizziamo, i dati che raccogliamo e su come li elaboriamo, si prega di consultare il nostro Informativa sulla Privacy
Law & More B.V.