Maternità surrogata internazionale

In pratica, i futuri genitori scelgono sempre più di avviare un programma di maternità surrogata all'estero. Possono avere varie ragioni per questo, tutte legate alla posizione precaria dei genitori aspiranti ai sensi della legge olandese. Questi sono discussi brevemente di seguito. In questo articolo spieghiamo che le possibilità all'estero possono comportare anche vari problemi dovuti alle differenze tra la legislazione straniera e quella olandese.

Immagine di maternità surrogata internazionale

Motives

Ci sono diversi motivi per cui molti genitori intenzionati scelgono di cercare una madre surrogata all'estero. In primo luogo, nei Paesi Bassi è vietato dal diritto penale mediare tra potenziali madri surrogate e aspiranti genitori, il che può rendere più difficile la ricerca di una madre surrogata. In secondo luogo, in pratica, la maternità surrogata gestazionale è soggetta a requisiti rigorosi. Questi requisiti non possono essere sempre soddisfatti dagli aspiranti genitori o dalla madre surrogata. Inoltre, nei Paesi Bassi è anche difficile imporre obblighi alle parti coinvolte in un contratto di maternità surrogata. Di conseguenza, la madre surrogata, ad esempio, non può essere legalmente obbligata a cedere il bambino dopo la nascita. D'altra parte, c'è una maggiore possibilità di trovare un'agenzia di mediazione all'estero e stipulare accordi vincolanti. La ragione di ciò è che, a differenza dei Paesi Bassi, la maternità surrogata commerciale è talvolta consentita lì. Per ulteriori informazioni sulla maternità surrogata nei Paesi Bassi, fare riferimento a Questo articolo.

Insidie ​​nella maternità surrogata internazionale

Quindi, mentre a prima vista può sembrare che sia più facile completare un programma di maternità surrogata di successo in un altro paese (specializzato), i genitori aspiranti hanno maggiori probabilità di incontrare problemi dopo la nascita. Ciò è particolarmente vero a causa delle differenze tra la legislazione straniera e quella olandese. Discuteremo di seguito le insidie ​​più comuni.

Riconoscimento del certificato di nascita

In alcuni paesi, è anche possibile che i genitori aspiranti siano menzionati come genitore legale sul certificato di nascita (ad esempio, a causa dell'ascendenza genetica). In questo caso, la madre surrogata viene spesso registrata nel registro delle nascite, dei matrimoni e dei decessi. Un tale certificato di nascita è contrario all'ordine pubblico nei Paesi Bassi. Nei Paesi Bassi, la madre naturale è legalmente la madre del bambino e il bambino ha anche diritto alla conoscenza dei suoi genitori (articolo 7 paragrafo 1 Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia). Pertanto, tale certificato di nascita non sarà riconosciuto nei Paesi Bassi. In tal caso, un giudice dovrà ristabilire il certificato di nascita del bambino.

Riconoscimento da parte di un padre intenzionato sposato

Un altro problema sorge quando un padre intenzionale sposato è menzionato sul certificato di nascita come padre legale, mentre la madre sul certificato di nascita è la madre surrogata. Di conseguenza, il certificato di nascita non può essere riconosciuto. Secondo la legge olandese, un uomo sposato non può riconoscere un figlio di una donna diversa dal coniuge senza intervento legale.

In viaggio di ritorno nei Paesi Bassi

Inoltre, può essere problematico tornare nei Paesi Bassi con il bambino. Se il certificato di nascita, come sopra descritto, è contrario all'ordine pubblico, non sarà possibile ricevere i documenti di viaggio per il bambino dall'ambasciata olandese. Ciò può impedire agli aspiranti genitori di lasciare il paese con il loro neonato. Inoltre, spesso i genitori stessi hanno un visto di viaggio in scadenza che, nel peggiore dei casi, può costringerli a lasciare il Paese senza il bambino. Una possibile soluzione sarebbe avviare un procedimento sommario contro lo Stato olandese e in tal modo imporre l'emissione di un documento di emergenza. Tuttavia, non è chiaro se ciò avrà successo.

Problemi pratici

Infine, potrebbero esserci alcuni problemi pratici. Ad esempio, che il bambino non ha un numero di servizio al cittadino (Burgerservicenummer), che ha conseguenze per l'assicurazione sanitaria e il diritto, ad esempio, agli assegni familiari. Inoltre, proprio come con maternità surrogata nei Paesi Bassi, ottenere la genitorialità legale può essere un bel lavoro.

Conclusione

Come descritto sopra, a prima vista sembra più facile optare per la maternità surrogata all'estero. Poiché è legalmente regolamentato e commercializzato in un certo numero di paesi, potrebbe consentire ai genitori aspiranti di trovare una madre surrogata più rapidamente, optare per la maternità surrogata gestazionale e rendere più facile l'applicazione di un contratto di maternità surrogata. Tuttavia, ci sono una serie di grandi insidie ​​che i genitori aspiranti spesso non prendono in considerazione. In questo articolo abbiamo elencato queste insidie, in modo che sia possibile fare una scelta ponderata con queste informazioni.

Come hai letto sopra, la scelta della maternità surrogata, sia nei Paesi Bassi che all'estero, non è facile, in parte a causa delle conseguenze legali. Vorresti saperne di più su questo? Allora si prega di contattare Law & More. I nostri avvocati sono specializzati in diritto di famiglia e hanno un orientamento internazionale. Saremo lieti di fornirti consulenza e assistenza durante qualsiasi procedimento legale.

Share
Law & More B.V.